Calciomercato Sampdoria, futuro incerto per Duvan Zapata

224

Valigie pronte per Duvan Zapata

Duvan Zapata potrebbe lasciare la Sampdoria dopo solo una stagione. Sul colombiano, arrivato dal Napoli insieme a Strinic – già passato al Milan – al fotofinish della scorsa sessione estiva di calciomercato, ha messo gli occhi l’Atalanta di Gasperini che potrebbe puntare su di lui in caso di partenza di Petagna.

I bergamaschi, per convincere società e giocatore, avrebbero già aumentato la loro prima offerta e sarebbero a mettere sul piatto 14 milioni di euro per un prestito biennale più 12 milioni per il riscatto, per un totale di 26 milioni di euro.

Quella dei nerazzurri non è l’unica offerta arrivata al club di Corte Lambruschini per il suo numero 91. Anche lo Jiangsu Suning vorrebbe portare nella China Super League l’attaccante.

Doppio colpo dal Brasile

Mentre la società sta riflettendo sul possibile futuro lontano da Genova di Zapata, la coppia Osti-Sabatini ha messo a segno un doppio colpo sul mercato sud americano. Dal Brasile, infatti, sono in arrivo il portiere Jandrei e il difensore Junior Tavares.

Il giocatore del San Paolo, classe 1996, è arrivato in Italia e dopo le visite di rito firmerà il contratto con i blucerchiati e raggiungerà i nuovi compagni e il tecnico nel ritiro di Ponte di Legno Tonale.

Si è sbloccata anche la trattativa per il portiere della Chapecoense con la Sampdoria che ha aumentato la sua offerta – spingendosi fino a 3,5 milioni di euro – per l’acquisto a titolo definitivo del cartellino del giocatore. Abbattute così le ultime resistenze del club brasiliano.

Piace Defrel

La (possibile) partenza di Zapata è subordinata però all’arrivo di un’altra pedina che possa completare il reparto offensivo dei blucerchiati. Piace Defrel che cerca il rilancio dopo una stagione tribolata alla Roma.

La Sampdoria segue il giocatore ex Sassuolo già dallo scorso anno e adesso Sabatini, con un passato nella società giallorossa, proverà a convincere la Roma a lasciarlo partire accettando la proposta di prestito con diritto di riscatto. 

Ma non ci sarà solo da strappare il sì del club ma anche quello del francese che, in caso di trasferimento sotto la Lanterna, dovrebbe acconsentire a ridursi l’ingaggio.