Juventus-Napoli, direttore Asl di Torino: “Al momento si gioca”

Juventus-Napoli, nuovi contagiati a Torino. La possibilità di un nuovo rinvio non è esclusa. Ne parla il direttore dell'Asl torinese a Radio Punto Nuovo.

66
Pirlo e Arthur ph: Fornelli/Keypress

Juventus-Napoli a rischio rinvio

La gara della terza giornata di campionato tra Juventus-Napoli, del 4 ottobre 2020, rinviata a causa di 2 contagiati per Covid-19, è in programma per domani, 7 aprile, ma potrebbe avere ulteriori problemi. La Juventus, oggi, conta tre positivi al Coronavirus. In vista della notizia di un nuovo contagiato, Federico Bernardeschi, di oggi, nasce il dubbio su un nuovo possibile rinvio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>>

Juventus-Napoli, il direttore dell’Asl

A chiarire la situazione sul match previsto domani alle 18.45 all’Allianz Stadium, il direttore dell’Asl di Torino spiega: “Non abbiamo un focolaio e non essendoci un focolaio non abbiamo elementi per rimandare la partita. Ad oggi la partita si gioca. Non c’è un cluster”. Carlo Picco è intervenuto a Radio Punto Nuovo: “Ovviamente faremo verifiche e vigileremo, ma per ora la situazione è questa. Il focolaio è stato in parte contenuto per il fatto che i giocatori sono stati isolati. Al momento le positività non sono tali da giustificare un intervento dell’ASL così drastico, però vigiliamo. Ad oggi la partita si gioca. Se non ci sono imprevedibili sviluppi, non ci sono elementi ostativi per giocare. Quali elementi? L’esplosione di un focolaio tra oggi e domani”. Si attendono possibili risvolti della situazione.