Lazio, la cura Reja funziona

54

Reja

La Lazio guarda con un entusiasmo maggiore al futuro. La cura Reja sta avendo i suoi effetti e non solo dal punto di vista dei risultati. Nelle ultime partite i biancocelesti hanno raccolto tanto, otto punti nelle ultime quattro sfide, con la fondamentale vittoria di Udine e il preziosissimo pareggio interno contro la Juventus capolista, ma non è solo una questione di numeri, la Lazio sta crescendo anche e soprattutto dal punto di vista del gioco. Sabato sera gli uomini di Reja hanno giocato una grande partita, di forza e determinazione, capaci di mettere in difficoltà la Juventus dei record di Conte. Ora l’Europa non è poi così lontana, guardando la classifica dista solo cinque punti, e con quasi metà campionato ancora da giocare nulla sembra impossibile.

Reja frena gli entusiasmi, la Lazio deve lavorare e anche tanto, ma finalmente si vede un po’ di luce e i tifosi devono godersi questo momento. Intanto tra due giorni ci sarà u impegno importante per la stagione, il quarto di finale di coppa Italia contro il Napoli. Si prospetta una staffetta Perea-Klose, mentre Radu dovrà restare ancora fermo ai box. Dias sta bene, non sembra aver problemi dopo la paura di sabato sera, confermata quindi la difesa a tre e in attacco probabile cambio Candreva-Keita almeno dall’inizio. Mercoledì non sarà facile, il Napoli come la Lazio vuole la semifinale, ad attendere ci sarà la Roma, e soprattutto il percolo affascinante dei tre derby in sette giorni.