Lazio, senti Lotito: “Adesso siamo diventati grandi. Tratto questa squadra come fosse mio figlio”

159
Lazio Lotito

Lazio, Lotito torna a parlare

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ai microfoni di Lazio Style Channel ha rilasciato nuove dichiarazioni in merito alle modalità in cui la società sta affrontando questo periodo di emergenza. Inoltre, il patron biancoceleste, si è espresso sul momento della squadra e sul lavoro fatto in questi anni.

Lotito: “Tratto questa squadra come fosse mio figlio”

“Tratto la società come fosse mio figlio. E quando parlo di Lazio, intendo tutto il mondo Lazio. Cerco di fare il massimo e di riuscire ad avere il meglio. I nostri tifosi, quando vanno in giro, devono avere l’orgoglio dell’appartenenza. Ho fatto rifare il muro di cinta del centro sportivo e davanti verrà posto un grande scudetto illuminato con scritto S.S. Lazio S.p.A. Training Center. Ho fatto rifare il cancello, verranno esposte due ali di aquila con il becco al centro. Vi chiedete il perché? C’è differenza quando arriva un calciatore e si ritrova a guardare un muro in tufo, brutto, o una cosa ampollosa, importante. Penserà di essere arrivato in un club grandissimo per tradizioni, storia e attualità. Sono situazioni che servono per rendere grande la Lazio non solo per immagine, ma anche per comunicazione. Vogliamo essere primi in tutti i campi. Non voglio solo organizzare la prima squadra, ma tutto il sistema Lazio”

Le parole di Lotito sulle misure messe in atto dalla Lazio contro il Covid-19

“Abbiamo realizzato 3 palestre meravigliose, una per la prima squadra, una per la primavera e una per le giovanili. Abbiamo costruito 3 magazzini con spogliatoi e diverse lavatrici di alto livello. Mi prendevano in giro per le sanificazioni? Queste lavatrici sanificheranno e consentiranno di mettere in sicurezza gli indumenti. Abbiamo realizzato 3 centri fisioterapici, 9 spogliatoi di altissimo livello. Gli spogliatoi della primavera sono spogliatoi della stragrande maggioranza dei club di Serie A, anche di quelli blasonati. Stiamo organizzando tutta una struttura nuova e faremo il nuovo studio televisivo. La Lazio sarà dotata di radio e studi televisivi. Disponiamo di uno studio medico con tutte le specializzazioni, ottica, dermatologia, tutto. Se arriva un giocatore gli facciamo ecografie di ogni tipo. Anche per la prostata. Abbiamo suddiviso tutte le strutture con le porte di cristallo automatiche, nell’area medica è stato fatto tutto in maniera meticolosa, abbiamo a disposizione anche una camera operatoria. Abbiamo fatto di tutto per mettere in sicurezza i nostri tesserati, facendo qualcosa in più per dargli ancora più orgoglio e fargli sentire di essere in una società prestigiosa”