Roma, il bilancio sorride ai Friedkin | Ecco perchè

La Roma fa progressi sul risanamento del bilancio, -102 milioni alla fine di quest'anno rispetto ai 219 di perdita dello scorso anno

26
Friedkin
IL PRESIDENTE DELLA ROMA DAN FRIEDKIN ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

In casa Roma oltre al campo, che al momento da delle risposte positive, si aspettava anche una svolta per quanto riguarda la parte finanziaria. Questo passo è importante per la società capitolina, a fronte anche dell’accordo firmato con la UEFA.

La Roma è sulla strada del risanamento

Il bilancio dei giallorossi nel 2023 ha registrato dei grandi passi avanti: ma alla luce anche del Settlement Agreement firmato con la UEFA, la strada percorrere è ancora lunga. Nonostante ciò, la strada che la proprietà sta prendendo sembra essere quella giusta, infatti come riporta il “Corriere dello Sport”, rispetto alla chiusura dello scorso bilancio che segnava 219 milioni di passivo, quest’anno il rosso è di 102 milioni. Questo miglioramento è dovuto all’aumento dei ricavi d’esercizio che sono di 73,3. A pesare su questo è anche il botteghino dell’Olimpico sempre sold out e agli incassi delle sfide casalinghe dell’Europa League. A questi si aggiungono i ricavi dei premi UEFA che segnano un +12 milioni rispetto a quelle della Conference, passano da 6,2 a 18. Le entrate più significate però sono arrivate dalle plusvalenze di Zaniolo, Under, Veretotu e Pau Lopez, anche Volpato e Tahirovic. Manco gli indennizzi per gli infortuni di Abraham e Kumbulla. Anche le entrate dagli sponsor e merchandising sono aumentate. Tutto questo però non basta per essere pienamente in linea con i requisiti del Fair Play Finaziario, ma sembra arrivata sulla strada giusta da seguire.

Massimo De Angelis
Redattore sportpaper.it, esperto di calcio italiano e internazionale