Torino, tutto pronto per il Bologna

30

Campionato serie A – 2018/2019 – 9° giornata BOLOGNA TORINO

Si gioca allo Stadio Renato Dall’Ara Si gioca allo Stadio Renato Dall’Ara la sfida tra il Bologna di Filippo Inzaghi e il Torino di Walter Mazzarri nella nona giornata di Serie A. I pochi gol segnati in casa dai rossoblu sono 4, 2 contro la Roma e 2 contro l’Udinese; il gol sempre realizzato in trasferta del Torino lascia spiragli ad ogni risultato. La gara del Dall’Ara è difficile da interpretare anche in virtù della sosta per le nazionali.

PRESENTAZIONE: I padroni di casa sono a quota 7 punti e 6 di questi sono arrivati negli ultimi due impegni casalinghi quando hanno superato nell’ordine Roma e Udinese. I rossoblù, che non avranno a disposizione Mattiello e Krejci, hanno però perso l’ultima sfida, a Cagliari per 2-0. Il Toro, invece, è reduce da due vittorie di misura consecutive con le ultime della classe: dopo aver espugnato per 0-1 il campo del Chievo, ha battuto in casa per 3-2 il Frosinone. Tra le fila granata mancheranno: Si incontrano due squadre con una caratteristica in comune: la fatica ad andare in gol. Il Bologna va abbastanza bene tra le mura amiche, ma incontra un Toro pronto ed armonioso, ma soprattutto imbattuto in trasferta.

BOLOGNA – TORINO IN NUMERI: 1. Il Bologna non è riuscito a segnare in 6 delle prime 8 giornate di campionato. 2. Nelle ultime trasferte il Torino ha segnato almeno a gol. 3. Il Torino è imbattuto in trasferta da 6 gare in Serie A. 4. Negli ultimi 10 testa a testa, per 8 volte il Torino è passato in vantaggio per primo. 5. Nessuna sconfitta per il Torino fuori casa: 1 vittoria e 3 pareggi. 6. Qattro le reti segnate dal Bologna in altrettante partite casalinghe. 7. Solo 3 le reti subite dal Toro nelle 4 partite disputate in trasferta 8. Il Bologna in casa ha ottenuto 6 punti sui 7 complessivi in classifica

IL FOCUS DI WALTER MAZZARRI NELLA PRESENTAZIONE DELLA PARTITA – Per il tecnico granata la partita di domani non è da sottovalure, le vittorie contro la Roma e l’Udinese sono una certezza: “Il Bologna, lo dicono i dati sarà una partita difficile, la squadra sta andando bene, in casa sono molto temibili” Per Mazzarri conta il gioco di squadra: “Tutte le squadre devono proporre un buon gioco efare gol, penso così principalmente pe quanto riguarda la mia squadra e che facesse sempre gol. L’importante che la squadra tenga bene il campo e che giochi anche se alla fine conta solo vincere” Parlando poi di Andrea Belotti ha detto: “Belotti si è allenato bene in questa sosta e con continuità. “Con Andrea, certo che ci parlo come faccio con tutta la rosa con lui probabilmente parlo di più per i consigli che gli ho dato, ma è sul campo che deve dimostrare tutto e fare bene per lui e per la squadra. Così potra mettersi in mostra anche per il ct della Nazionale.” Altro giocatore che rientra, SImone Zaza: “Stessa cosa ha fatto con lui, è rientrato in gruppo solo da due giorni, vale comunque lo stesso discorso di Andrea: si è allenato con continuità”. Iago Falque il jolly di Mazzarri: “Iago sta bene in generale” Per quanto riguarda poi i giocatori utilizzati – Il toro è quello che ne ha utilizzati di più – Mazzarri si è espresso così: “Noi abbiamo cambiato tanto e questo vorrei che fosse un’arma in più. Credo che ci è servita anche per superare partite difficili. Questo ci dovrà servire per tutto affinchè la partita vada bene sempre per noi” Questione di gioco e Soriamo, giocatore ancora da scoprire: “Per me si può giocare in tutti i modi l’importante che ci deve essere una logica di gioco sempre. Questa è la regola per poter vincere. Tutti devono rincorrere la palla. Giocare senza attacanti l’ho fatto alla Samp con Cassano che fece un’annata stupenda tant’è che si esaltò anche lui quell’anno. Ripeto l’importate è la logica di gioco” Poi si ritorna al passato quando il tecnico granata iniziò proprio la carriera a Bologna: “Bologna, sinceramente è stata la città dove ho imparato l’arte, ho vissuto 5 anni allenando anche i portieri, dopo mifu data la squadra Primavera dove si parlo molto bene quell’anno della squadra. Ricordo sempre con grande piacere quell’inizio. Bologna mi ha cresciuto. Rivedrò sicuramente tante persone domami al dall’Ara.” Infine Mazzarri chiude la sua analisi sulla trasferta emiliana, tornando sul discorso

VAR: “Il Var penso che sia giusto. Se l’arbitro ha sbagliato è giusto che lo riconosca. Comunque io non commento mai la designazione degli arbitri”

PROBABILI FORMAZIONI – Bologna (3-5-2): Skorupski, Danilo, De Maio, Calabresi, Mattiello, Poli, Pulgar, Dzemaili, Krejci; Falcinelli, Santander. Allenatore Filippo Inzaghi Torino (3-5-2): Sirigu, Izzo, Nkoulou, Moretti, De Silvestri, Rincon, Baselli, Meite, Parigini, Zaza, Belotti. Allenatore Walter Mazzari ARBITRO – Luca Banti, della sezione AIA di Livorno, il direttore di gara. Assistenti saranno i signori Tonolini e Di Iorio, quarto ufficiale il signor Baroni. V.A.R. sarà il signor Di Bello

di Antonio Chiera