Asprilla cuore d’oro: “A casa ne ho tanti. Ne farò dono agli altri”

303
Foto wikicommons

Asprilla e il suo appello ai tempi del Covid-19

Asprilla | Tra i tanti possibili effetti collaterali del coronavirus, come riporta il Corriere dello Sport, non va sottovalutato quello della crescita dell’indice delle natalità.
Almeno questo è il pensiero del mitico Faustino Asprilla, indimenticato e imprevedibile talento del Parma di Nevio Scala, che dal rifugio della dimora colombiana in cui è rintanato da qualche giorno, ha lanciato la sua proposta indecente rivolta all’umanità. Prima di proseguire con le sue dichiarazioni, ricordiamo ai nostri lettori che l’ex-bomber (in tutti i sensi), dal 2016 si è messo a produrre in proprio profilattici con il marchio Condones Tino.

L’appello di Faustino

” Mi sono rimasti in casa 100mila preservativi e voglio che mi aiutiate a consumarli, perché ho paura di non farcela da solo a utilizzarli tutti. C’è il rischio che nel giro di poco tempo ci ritroviamo con le case piene di bambini per colpa di questo virus. In magazzino mi rimangono 3.580.000 preservativi. Per aiutare la popolazione ho deciso di regalarne uno per ogni acquisto di una scatola da tre”

Intanto ci sono aggiornamenti rilevanti sul fronte Europeo. In un'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, il vicepresidente UEFA Michele Uva, ha detto...clicca qui per proseguire>>>