Ciclismo in shock, Basso: “Ho un tumore”

154

Ivan Basso

Notizia shock al Tour de France, proprio nella giornata di riposo: Ivan Basso si ritira dalla manifestazione in quanto ha scoperto di avere un tumore al testicolo sinistro. Il corridore della Tinkoff-Saxo, non appena avuto l’esito della TAC eseguita presso l’ospedale di Pau a seguito della caduta nella quinta tappa (da Arras a Amiens Métropole, di 189,5 km), ha deciso di ritirarsi dalla corsa e di tornare subito a Milano per operarsi il più velocemente possibile.

La TAC ha evidenziato delle cellule tumorali al testicolo sinistro dell’atleta varesino dopo la botta a seguito della caduta. Il vincitore del Giro d’Italia nel 2006 e nel 2010 ha usato il suo profilo Twitter per annunciare (indirettamente) il suo problema, rimarcando il fatto che combatterà la malattia “con la grinta di sempre e con la positività” che ha ricevuto tramite i messaggi dei tifosi.

Anche il suo compagno di squadra, nonché capitano e compagno di camera, lo spagnolo Alberto Contador, ha “cinguettato” in favore di Basso, augurandogli una pronta ripresa e dicendogli che ce la farà a combattere il tumore. Anche Vincenzo Nibali, ex compagno di Basso alla Liquigas, ha augurato una pronta guarigione e ad una veloce risalita in bici allo sfortunato collega.

Un tweet speciale è stato mandato da Lance Armstrong: l’ex ciclista texano ha augurato a Basso la stessa sorte capitata a lui nel 1996, ovvero la guarigione da un tumore ai testicoli, e di tornare a vincere. Ivan Basso è l’ultimo di una lunga lista di atleti che hanno avuto a che fare con un tumore e che da questo sono guariti: da Lance Armstrong ai calciatori Francesco Acerbi, Eric Abidal e Jonas Gutierrez allo spadista Paolo Pizzo. Tutti questi sportivi, non appena hanno saputo di avere il “brutto male”, hanno interrotto brevemente la loro attività, ma sono poi tornati a correre, giocare e a dare di scherma.

Tutti i tifosi sportivi italiani sperano che anche Ivan Basso possa tornare in sella e continuare a correre al più presto.