Dalla Serie B alla Lazio fino al gol in Champions: la favola di Akpa Akpro

84
Steven

L’inno della Champions, in quella strofa che fa sognare chiunque, dice che si tratta della competizione dei maestri, dei migliori e dei campioni. Tra questi da ieri c’è anche Akpa Akpro che non si è limitato al debutto nel più importante torneo europeo, ma ci ha pure segnato.

Chi l’avrebbe mai detto quando si è trovato svincolato dal Tolosa? La squadra della sua città di nascita l’ha scaricato dopo i diversi problemi di pubalgia che l’hanno afflitto. La Salernitana l’ha convinto a trasferirsi in Italia dandogli ciò di cui aveva più bisogno: la fiducia. Così ha giocato due stagioni indimenticabili in Serie B perdendosi difficilmente una partita. Per i più bravi tra i granata, il passo successivo è la Lazio. Inzaghi può contare su un giocatore che non molla mai. Una caratteristica che aveva già impressionato Didier Drogba al Mondiale 2014.

Akpa Akpro infatti ha una discreta esperienza internazionale, nonostante non avesse ancora giocato in Champions. Nel 2015 ha pure vinto la Coppa d’Africa. Lo spazio in nazionale non gli era ancora garantito visto che aveva davanti delle leggende come Yaya Touré e Serey Die. Insomma, il mercato della Lazio non ha entusiasmato gli animi dei tifosi. I nomi però non contano niente rispetto alle prestazioni in campo. Akpa Akpro ha dimostrato di avere ottime qualità. Basta dargli fiducia.