De Laurentiis: Politano non aveva le qualità di Verdi. Meglio così

135
Aurelio De Laurentiis

Il presidente partenopeo, senza peli sulla lingua, parla di Verdi e Politano

Il Napoli è stata una delle squadre più al centro delle notizie di questo calciomercato invernale; ma anche una delle più deluse. Tanti sono stati i giocatori affiancati ai partenopei, quanti sono stati gli affari saltati. Younes, Klaassen, Verdi e Politano sono stati i principali colpi, saltati all’ultimo minuto. Younes era già a Napoli, ma problemi famigliari lo hanno costretto a tornare in olanda; Everton e Napoli avevano trovato l’accordo per Klaassen, ma un contratto di sponsorizzazione che vincolava il giocatore ha fatto saltare l’affare; Verdi ha cambiato idea al momento della firma; e l’affare Politano non è andato in porto in quanto raggiunta “l’ora X” della chiusura del calciomercato. A parlare di quanto successo, ci pensa il presidente De Laurentiis; che ai microfoni di Premium Sport, svela i suoi pensieri su Verdi e Politano.

La delusione Verdi

“Sono rimasto deluso da Verdi,  mi aveva detto di sì. Avevamo trovato l’accordo, avevamo preparato i contratti sia con il Bologna sia con il giocatore, ma quando è arrivato il momento di chiudere è arrivata una telefonata di Branchini, l’agente del ragazzo, dicendo che il ragazzo non voleva più venire”

Politano soldi buttati

“Secondo me erano soldi buttati dalla finestra, perché il giocatore non ha la qualità di Verdi e non può ricoprire i tre ruoli, come avrebbe potute fare il bolognese. Avevamo trovato l’accordo anche per lui, ma a Carnevali non arrivavano le mail. Però poi noi abbiamo ricevuto il contratto di Ounas senza timbro e senza firma. Una cosa molto strana, che ho interpretato come un segno del destino. Politano non doveva arrivare”.