Fantacalcio, consigli settima giornata Serie A: chi schierare in attacco

199
Dybala
Paulo Dybala perplesso ph: Fornelli/Keypress

Ben ritrovati fantallenatori, i consigli di fantacalcio validi per la settima giornata di Serie A. Quali attaccanti schierare e quali invece è meglio evitare

“Lo metto o non lo metto”, è questo il dilemma per ogni partecipante al Fantacalcio. Naturalmente stiamo parlando di attaccanti, quelli che con i loro goal possono fare la differenza e regalare punti preziosi da mettere in cascina nel lungo percorso a tappe del campionato.

La settimana giornata propone su tutti tre grandi bomber. Ibrahimovic capocannoniere a quota 7 contro il Verona ha tutte le carte in regole per confermarsi. Belotti vuole finalmente portare punti con i suoi goal. Finora ci è riuscito una sola volta.

L’altro (per modi di dire) è Cristiano Ronaldo. Dopo aver trascinato la Juventus contro lo Spezia vuole farlo anche contro la più blasonata Lazio che potrebbe avere diverse defezioni. In cerca di conferme anche Joao Pedro che vuole vincere il duello a distanza con Quagliarella (anche lui piuttosto in rush).

Potrebbe tornare al goal Boga del Sassuolo pronto a farsi carico dell’attacco neroverde qualora non recuperino gli acciaccati Caputo e Berardi. Mertens e Ribery sono invece i “vecchietti” a caccia della rete perduta. Bologna e Parma sembrano le “vittime” che fanno al caso loro.

Ultimo ma non per ordine di gerarchie c’è Lautaro Martienez. Il centravanti dell’Inter è tornato al goal in Champions League e vuole farlo anche in casa dell’Atalanta, la cui difesa non appare irresistibile nell’ultimo periodo.

Fantacalcio, consigli settima giornata Serie A: chi evitare in attacco

Riguardo agli attaccanti da evitare probabilmente non sarà una giornata prolifica per Barrow e Palacio del Bologna. Contro il Napoli potrebbero trovare diverse difficoltà.

Discorso simile per Muriel e Zapata. Soprattutto quest’ultimo non è in grande condizione e la fisicità dei difensori dell’Inter potrebbe annullare il suo stile di gioco.

Okaka e Lasagna invece sembrano un vivere un torpore senza fine. Il match in casa del Sassuolo secondo in classifica non è sulla carta la migliore occasione per risvegliarsi.

Una mossa inaspettata è quel che serve per cercare di far risultato. Dunque almeno per questa volta è bene tenere fuori Morata, in luogo di uno dei tanti top sopracitati. L’attaccante della Juventus dovrebbe lasciar spazio a Dybala e anche per la legge dei grandi numeri, prima o poi dovrà fermarsi.