Juventus-Roma, Andrea Pirlo: “E’ una grande squadra, attenzione alle ripartenze”

141
Pirlo

Juventus, dalla Coppa Italia al campionato

La Juventus, archiviata la prima semifinale di Coppa Italia contro l’Inter, vinta per 2-1, si rituffa in campionato, dove ospiterà la Roma all’Allianz Stadium già sabato 6 febbraio. A presentare il match contro i giallorossi, arriva Pirlo in conferenza stampa.

Andrea Pirlo su Juventus-Roma

Il tecnico bianconero dovrà gestire i suoi ragazzi contro la Roma, una delle forze di questo campionato. Pirlo, in conferenza stampa pre-match, afferma: “Dobbiamo stare molto attenti alla Roma perché gioca un gran calcio con tanti giocatori di gamba pronti a ripartire. Noi stiamo migliorando sotto tutti gli aspetti. Sarà una gara contro una squadra ce gioca un gran calcio. Dobbiamo stare attenti sulle ripartenze perché la Roma ha tanti giocatori di gamba pronti a ripartire”. Contro i giallorossi non saranno disponibili alcuni giocatori, Pirlo afferma: “Dybala si allena ancora a parte, Ramsey ha fatto qualcosa con noi ma entrambi non sono ancora a disposizione, in ogni caso Dybala e Ramsey non saranno disponibili”.

La Juventus di oggi e quella del girone di andata: le differenze

Andrea Pirlo sa che la Juventus, rispetto al girone di andata, è migliorata, ma ovviamente pretende sempre di più. A tal riguardo dice: “Manca sempre qualcosa. E’ difficile trovare la perfezione. Cerchiamo di migliorarci partita dopo partita. Siamo più equilibrati e abbiamo trovato il nostro modo di giocare sia in difesa che sugli esterni. Giocando si trovano i giusti meccanismi. Speriamo presto di trovare la perfezione. All’andata non mandavamo ancora a saltare McKennie e facevamo battere i calci piazzati a Kulusevski. Col tempo abbiamo capito che invece si doveva fare al contrario. Non facendo gare di preparazione non conoscevamo ancora bene i giocatori che avevamo a disposizione. Siamo migliorati mentalmente. La sconfitta di San Siro ci ha fatto capire che se non giochiamo sempre al top non riusciamo a vincere. Stiamo migliorando in tutti gli aspetti, sulle transizioni e le situazioni in campo. Purtroppo abbiamo poco tempo per allenarci, ma cerchiamo di sfruttare i video”.
La Juventus ha dimostrato una grande crescita negli ultimi mesi, confermata anche dall’allenatore che tiene a precisare che il lavoro da fare è ancora molto: “Siamo al 70-80%. Sono rientrati quasi tutti e ho la possibilità di scegliere in base alle esigenze e agli avversari. E’ un aspetto importante. All’andata ad esempio non avevo Alex Sandro e avevo messo Cuadrado a sinistra. Non era andato benissimo, ma non conoscendoli dovevo provare”.