Lazio-Cagliari 2-1: i capitolini tornano in Champions League

73

Lazio-Cagliari Tabellino Highlights

La Lazio batte il Cagliari 2-1 in rimonta e si qualifica per la prossima Champions League coronado una campionato a tratti superlativo. Un traguardo che sulla sponda biancoceleste del Tevere mancava addirittura dal 2007. La compagine isolana (già ampiamente salva) ha fatto la sua parte e ha spaventato e non poco Immobile e compagni.

Cronaca del match

Il match dello stadio Olimpico inizia subito con un’emozione di quelle forti con un goal annullato al Cagliari. Joao Pedro infila una punizione magistrale, ma Piccinini annulla visto che si trattava di una punizione di seconda. I sardi insistono e sfiorano il goal ancora con Joao Pedro che colpisce di testa su cross di Nandez: palla alta.

L’aquila si sveglia da torpore e impegna Cragno con un tiro due tentativi di Lazzari in rapida successione. L’ex esterno della Spal è in serata e ci riprova da fuori, creando non pochi grattacapi all’estremo difensore rossoblu.

Al 15′ sale in cattedra anche Luis Alberto che pennella un destro a giro di rara bellezza. Anche stavolta Cragno risponde presente. L’estremo difensore cagliaritano si supera su Immobile, ben servito da un traversone di un ispirato Jony. Risponde Strakosha alla mezzora che alza sulla traversa un colpo di testa di Ionita.

Si distrae la Lazio e per poco non ne approfitta Simeone che da pochi passi non centra lo specchio. L’argentino però non si perde d’animo e complice anche una sfortunata deviazione di Luiz Felipe porta avanti i suoi con un tiro da fuori area.

Così come la prima frazione, anche la seconda inizia con un episodio importante. La Lazio la riprende subito con un gioiello di Milinkovic Savic. Il suo destro dal limite si insacca all’incrocio e batte l’incolpevole Cragno.

Sulle ali dell’entusiasmo insistono gli uomini di Inzaghi: prima con Luis Alberto e poi con Immobile che colpisce il palo dopo la deviazione del sempre più prodigioso portiere ospite.

Il fortino rossoblu capitola al 60′ sull’asse Luis Alberto-Immobile, un classico della compagine romana. Assist del primo e goal del secondo. Il centravanti partenopeo raggiunge quota 31 goal in campionato eguagliando Luca Toni (stagione 2005/2006).

Dopo una fase di stallo si affacciano nuovamente avanti i capitolini. Il neo entrato Correa prova a ritrovare il goal, ma anche lui si ritrova a pagare la “tassa” Cragno. Nel finale ci prova ancora Immobile. Il suo colpo di testa però è centrale. Si tratta dell’ultima emozione di una partita piacevole e giocata a ritmi importanti.

Lazio-Cagliari Tabellino e Highlights

Roma, Stadio Olimpico
giovedì 23 luglio 2020, ore 21:45
Serie A 2019/2020 – 35esima giornata

LAZIO-CAGLIARI 2-1

RETI: ’45 Simeone, 47′ Milinkovic Savic, 60′ Immobile

Ammoniti: Jony, Lazzari, Parolo

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Luiz Felipe, Acerbi; Lazzari (58′ Marusic), Milinkovic, Parolo, Luis Alberto (90′ Cataldi), Jony (58′ Lukaku); Caicedo (65′ Correa), Immobile (90′ Adeknye). A disposizione: Proto, Guerrieri, Bastos, Vavro, Armini, Cataldi, Falbo, Lazzari, Lukaku, Marusic, A. Anderson, Adekaye, Correa. Allenatore. Inzaghi.

CAGLIARI (3-5-2):  Cragno; Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis (84′ Pisacane); Faragò, Nandez, Ionita (84′ Gagliano), Rog (68′ Birsa), Mattiello (70′ Ragatzu); Joao Pedro, Simeone. A disposizione: Rafael, Ciocci, Ceppitelli, Porru, Pisacane, Delpupo, Ladinetti, Lombardi, Paloschi, Ragatzu, Allenatore: Zenga.

Arbitro: Marco Piccinini di Forlì
Assistenti: Longo e Scatragli
Quarto uomo: Di Martino
Var: Rocchi
Avar: Costanzo

Lazio-Cagliari Highlights