Milan, la cessione di Cutrone per finanziare l’acquisto di Rafael Leao

81

Il Milan cambia volto in attacco. Via il ragazzo cresciuto nella Primavera, dentro il talento del Lille. Rossoneri interessati anche ad Angel Correa dell’Atletico Madrid

Sta prendendo forma il nuovo Milan di Marco Giampaolo. L’obiettivo principale è quello di rivoluzionare il reparto offensivo. L’unico certo della riconferma è Piatek, reduce da una stagione straordinaria.

Cutrone e André Silva (rientrato dal prestito al Siviglia) sono invece sul mercato. Le loro cessioni serviranno ad immagazzinare la liquidità necessaria per poter puntare a Rafael Leao e ad Angel Correa.

Andando per ordine, Cutrone è ormai ad un passo dal Wolverhampton. Il club meneghino dovrebbe incassare tra i 20 e i 25 milioni di euro. Poi ci sarà da sistemare André Silva, che sembrava vicino al trasferimento al Monaco, ma la trattativa si è poi bloccata. Da non escludere che possa essere sacrificato anche Suso, su cui è forte l’interesse della Roma.

Nel frattempo grazie a questo primo movimento in uscita, la dirigenza può concludere l’affare Rafael Leao con il Lille. Ai transalpini dovrebbero andare circa 35 milioni di euro più il cartellino del giovane difensore Tjago Dialò. Un gran bel colpo visto che il 20enne portoghese quest’anno ha messo a segno 8 reti in 24 apparizioni in Ligue 1.

Per quanto concerne invece l’attaccante dell’Atletico Madrid, c’è l’intesa per la parte fissa (40 milioni di euro), mentre le posizioni dei club sono divergenti sui bonus, con i colchoneros che puntano a superare quota 50 milioni. Dunque per ora il tutto è in fase di stallo, anche perché i rossoneri devono prima vendere.

Milan, capitolo difesa

Passando al reparto arretrato, al momento è difficile arrivare a Demiral. Per questo il nuovo difensore molto probabilmente potrebbe essere acquistato in Brasile nella fattispecie dal Flamengo, squadra da cui è arrivato Paquetà. Si tratta di Duarte 23enne centrale, che in attesa del pieno recupero di Caldara, andrebbe a comporre la coppia centrale con Romagnoli.