Parma, protagonista del mercato invernale: presentati Bani e Conti

122
Andrea Conti
foto free copyright photopin

Parma, protagonista sul mercato

Il Parma ha investito molto sul mercato invernale, portando a casa diversi giocatori per rinforzare i vari reparti in difficoltà. L’obiettivo è la salvezza, così come affermano anche i nuovi arrivati, Conti e Bani, durante la conferenza di presentazione. Oggi è attesissimo l’arrivo del nuovo attaccante, Graziano Pellè.

Bani: “L’obiettivo è di restare in A”

Il primo a prendere la parola è Mattia Bani, classe 1993, che arriva in prestito dal Genoa: “Cerco di portare la mia esperienza. Dobbiamo ritrovare coraggio, quando giochi queste partite ci vuole anche spavalderia. La qualità c’è, possiamo salvarci. Febbraio decisivo per la salvezza? Non più degli altri mesi, dobbiamo fare 27 punti e non possiamo permetterci di pensare ad una partita prima di un’altra. Fino all’ultima partita daremo battaglia. Mi sono allenato fino all’altro giorno, sto bene. Del Parma ho visto l’ultima partita a Napoli e abbiamo fatto un’ottima partita. Dopo bisogna aggiungere coraggio, spavalderia e anche correre più dell’avversario per vincere i match”. L’ex Bologna e Chievo continua: “Abbiamo tutti un unico obiettivo, restare in serie A. Il singolo va messo da parte e dobbiamo far sì di uscire da questo momento e che vengano i risultati”.

Andrea Conti: “Possiamo fare bene”

Arriva il momento della presentazione di Andrea Conti, il difensore proviene in prestito dal Milan ed è entusiasta del suo approdo a Parma, dichiara: “La situazione non è rosea, ma abbiamo una rosa di alto livello. Domenica parte un nuovo torneo, siamo convinti di conquistare l’obiettivo. Conoscere D’Aversa è stato importante perché lo conosco da anni e so come lavora. L’ho sentito spesso, anche nell’estate scorsa, avevo bisogno di cambiare e ho scelto di venire qui anche per la società, seria e storica. Possiamo fare bene”. Per Conti non è la prima volta che si lotta per la salvezza, è un giocatore d’esperienza, dichiara: “Io ho lottato per salvarmi in passato, so cosa vuol dire. Ma siamo un ottimo gruppo con ottimi giocatori e già da domenica partirà un nuovo campionato per fare questi 27 punti. Il ritiro lo vedo come uno stare insieme per conoscerci meglio, non come una punizione. Stiamo sfruttando questi giorni per conoscerci e siamo tutti convinti che sia giusto restare qui e condividere i momenti insieme. Il faccia a faccia dopo il Napoli? Abbiamo fatto una buona partita ma abbiamo concesso due gol per errori nostri”

Il primo avversario dei nuovi arrivati sarà il Bologna

Il prossimo avversario del Parma sarà il Bologna, domenica 7 febbraio alle ore 18. Per i nuovi arrivati sarà il primo avversario da contrastare, Bani dichiara: “Mi aspetto una partita difficile perché col Bologna lo è sempre. L’anno scorso giocavo lì e il Parma è sempre un avversario tosto: entrambe le partite finirono con un pareggio all’ultimo. Sono gare aperte, chi sbaglia meno porta a casa i tre punti. L’importante è non prendere gol e cercare una zampata anche all’ultimo”.