Tour de France, tappa 21: Bennett trionfa sugli Champs-Elisees. Highlights

43

Tour de France, la tappa di oggi

L’ultima tappa del Tour de France è una passerella e un trionfo per il vincitore della corsa, Tadej Pogacar. Tutti la pensano così, tranne i velocisti. Per loro invece la giornata sugli Champs-Elysées è la più importante per il significato simbolico che ha una vittoria lì. Lo si capisce bene dalla gioia di Sam Bennett, che oggi ha stravinto con largo margine su qualsiasi altro. Urla, abbracci e poi la bici sollevata al cielo. L’irlandese ha lasciato l’anno scorso la Bora e in appena una stagione è riuscito a battere l’ex compagno Peter Sagan. La maglia verde infatti oggi è stata ufficialmente vinta da Bennett, una grande impresa che forse è passata troppo in secondo piano. Strappare il premio di miglior sprinter a chi l’ha vinta per sette volte non è affatto cosa da poco. Non era scontato nemmeno il decimo posto in classifica generale di Damiano Caruso. La splendida prova nella crono di ieri è stata fondamentale per superare Valverde e riuscire in un grande risultato. Il trentaduenne ragusano ha corso tutto il Tour da gregario di Mikel Landa e quindi la sua posizione finale ha ancora più valore. Solo un altro aiutante di lusso ha fatto meglio di lui: Tom Dumoulin, che però partiva per gareggiare anche nella generale. Perché non dare un’occasione del genere anche a Caruso?

Tour de France, la sintesi della tappa