Bellingham regala i 3 punti all’Inghilterra | Vittoria di misura sulla Serbia

Non basta un gran secondo tempo ai serbi per ribaltarla

11
L’ESULTANZA DI HARRY KANE ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

A chiudere la prima settimana di Euro 2024 sono Inghilterra e Serbia, protagoniste del match delle 21 che, come da pronostico, vede gli inglesi in vantaggio nella prima frazione di gioco senza molte difficoltà, dimostrando una manifesta superiorità già nei primi 45° minuti, in cui è molto spesso la Serbia a mettersi in difficoltà da sola, perdendo dei palloni sanguinosi nella sua metà campo facilitando il lavoro degli avversari.

Il gol che sblocca la gara arriva al 13° con Bellingham, che spizza di testa un cross di Saka che diventa pericoloso solo dopo la deviazione di Pavlovic, che sporcando il pallone dell’esterno dell’Arsenal lo rende giocabile per il numero 10, che anticipa Zivkovic e porta in vantaggio i suoi.

Serbia-Inghilterra, 3 punti pesanti per la squadra di Southgate

Cambia il canovaccio tattico della sfida nella ripresa, con la Serbia che alza il proprio baricentro nella metà campo avversaria, tenendo schiacciato nei propri 50 metri l’11 di Southgate, ma il fattore tecnico prevale su quello tattico e la differenza tra i giocatori delle due compagini gioca un ruolo fondamentale: nonostante il dominio serbo è infatti l’Inghilterra ad andare più vicino al gol con Kane, al quale però si oppone Rajkovic, che tiene con una gran parata in piedi il risultato, che Vlahovic e compagni non riescono a ribaltare.

Serbia-Inghilterra, il tabellino:

Serbia (3-4-1-2): Rajkovic; Veljkovic, Milenkovic, Pavlovic; Zivkovic (dal 74° Birmancevic), Lukic (dal 61° Jovic), Gudelj (dal 46° Ilic), Kostic (dal 43° Mladenovic); Milinkovic-Savic; Mitrovic (dal 61° Tadic), Vlahovic. CT: O. Stojkovic.

A disposizione: Petrovic, Tadic, Mladenovic, Ilic, Samardzic, Lovic, Gacinovic, Stojic, Maksimovic, Ratkov, Babic, Mijailovic, Spajic, Vanja Milinkovic-Savic, Birmancevic.

Inghilterra (4-2-3-1): Pickford; Walker, Stones, Guehi, Trippier; Alexander-Arnold (dal 69° Gallagher), Rice; Saka (dal 76° Bowen), Bellingham (dal 86° Mainoo), Foden; Kane. CT: G. Southgate.

A disposizione: Ramsdale, Wharton, Gordon, Palmer, Gallagher, Henderson, Eze, Konsa, Toney, Bowen, Gomez, Mainoo, Dunk, Shaw, Watkins.

Reti: Bellingham al 13° (I).

Ammonizioni: Gudelj (S), Tadic (S), Gallagher (I).

Espulsioni: nessuno

Recuperi: 3′, 4′