Boxe, Bob Arum: “L’era di Don King è finita, dove ai combattenti viene detto cosa fare”

320

Risponde così il promoter Bob Arum sulla possibile rivincita tra Lopez e Lomachenko

Tutto il mondo del pugilato è in attesa di un possibile remacht tra Hi-tech e The Takeover, il loro l’incontro infatti avrebbe ottenuto una media di 2.729.000 spettatori che si sono sintonizzati in diretta su ESPN, rendendolo l’incontro di boxe più visto sulla televisione americana negli ultimi tre anni.

Ma come abbiamo accennato già nel precedente articolo, l’ex campione Vasily Lomachenko non avrebbe richiesto alcuna clausola di rivincita prima di accettare l’incontro con Teofimo Lopez per l’unificazione dei titoli; e lo stesso Lopez ha espresso durante una conferenza stampa post-match, che non vedeva la necessità di combattere di nuovo contro l’ex campione del mondo, in quanto a parer suo ha sconfitto Lomachenko in modo convincente in tutti i 12 round, vincendo con decisione unanime.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE >>> Boxe, Teofimo Lopez: “Voglio più cinture, l’obiettivo è diventare il migliore di tutti i tempi”

In un intervista il promoter della Top Rank ha affermato a riguardo: “Questo dipende dai pugili a questo punto. Farò notare agli atleti quali sono le implicazioni finanziarie per fare una rivincita. E poi, se vogliono farlo, va bene. Se non vogliono farlo, va bene anche quello. È così che funziona. L’era di Don King è finita, dove ai combattenti viene detto cosa fare. Mi siederò con loro, e spiegherò loro i motivi economici, perché alla fine è quello che gli interessa; e poi decideranno cosa vogliono fare

Bob Arum ha anche dichiarato che lui non era assolutamente a conoscenza dei dolori alla spalla del pugile ucraino: “Non sapevo nulla di questo, fino a quando non mi hanno fatto sapere dell’operazione. Sono rimasto sorpreso quando ho avuto una foto di lui uscito dall’anestesia. Non ne sapevo niente. Non sapevo neanche che avesse avuto un disagio durante l’allenamento. Sono andato a trovarlo agli allenamenti e non ha mai menzionato nulla. Era sicuramente qualcosa che aveva prima, ed è peggiorato purtroppo durante il match”.

Infine sulla domanda se il manager ha consigliato a Loma su quale categoria puntare, Arum ha risposto: “Io non gli do’ indicazioni su come si sente fisicamente o altro. Mi dirà lui in quale categoria di peso vuole combattere, e poi gli spiegherò le opportunità, o la mancanza di opportunità, in ogni categoria di peso. È così che funziona!

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE >>> Boxe: Lomachenko sotto i ferri per sistemare la spalla destra