Guazzoli, il talent scout made in Italy: “Bello rappresentare il Barcellona”

278

Gianfranco Guazzoli a caccia di nuovi campioni

In Turchia prosegue il lavoro di molti dirigenti alla ricerca di nuovi talenti da lanciare nel calcio che conta, tra loro spicca l’opera del ‘nostro’ Gianfranco Guazzoli. Il dirigente ex Sliema a caccia di nuovi Messi, ci racconta il lavoro e l’esperienza in terra turca.

Come prosegue il lavoro? Nuovi talenti all’orizzonte? “Prima di tutto mi complimento con l’ottima organizzazione a cura di OfutbolcuSensin, ospitati nelle migliori strutture del posto. Presenti i principali top club mondiali. Ho avuto la fortuna di essere uno dei due selezionatori insieme al collega J. Martinez Lopez Kiko che vanta esperienze di prestigio al servizio di club come Real Madrid (11 anni), in Cina e Arabia”.

Avete lavorato in particolare per qualche club? “Personalmente ho avuto la fortuna di rappresentare il Barcellona mentre J. Martinez il Real Madrid. Ringraziamo il presidente del Darica FC che ci ha ospitati dimostrando grande professionalità ed organizzazione”.

Un voto a questa esperienza? “Sicuramente 10 e lode, un’esperienza ottima e gratificante. Bello rappresentare club prestigiosi e ritrovarsi di fronte oltre 200 giornalisti di varie nazioni”.

Qualche talento da segnalare? “Mi piace segnalare il talento turco ISAK, sicuramente farà presto parlare di se e lo ritroveremo nel calcio che conta. Oltre a lui tanti i talenti segnati sul nostro taccuino, in questi casi un pò di privacy è d’obbligo”

Non possiamo che complimentarci come redazione con Guazzoli per il lavoro svolto e per aver rappresentato nel modo migliore l’Italia, chissà che non lo ritroveremo presto all’opera per altri club prestigiosi. In bocca al lupo dalla redazione di SportPaper.it